Il Progetto

Il progetto “Work in Energy” finanziato con il POR Sardegna FSE 2014-2020 Obiettivo Specifico 8.5 – Azione 8.5.5. “attività integrate per l’empowerment, la formazione professionale, la certificazione delle competenze, l’accompagnamento al lavoro, la promozione di nuova Imprenditorialità, la mobilità transnazionale negli ambiti della Green & Blue Economy – linea A1”, è gestito dal RTI (Raggruppamento Temporaneo di Imprese) costituito dal capofila IAL Sardegna insieme al Consorzio IRIS, Abacons s.l.r., Scuola & Formazione Confartigianato, Iannas s.r.l. e Università degli Studi di Cagliari.

Il progetto è stato elaborato sulle reali esigenze del settore e sulle potenzialità della Sardegna, tenendo conto dei 5 obiettivi da raggiungere entro il 2020 indicati dall’Unione Europea e di quanto emerso nel percorso di concertazione attivato dal 2012 dalla Regione Sardegna con il coinvolgimento degli attori rilevanti del partenariato economico sociale ed istituzionale del territorio isolano.

Tra le AdS della S3 della Regione Sardegna il progetto “Work in Energy” ha come area di specializzazione quella delle “Reti per la gestione intelligente dell’energia”.

L’obiettivo è quello di realizzare le attività di formazione necessarie all’acquisizione delle competenze chiave individuate, per poter inserire sul mercato locale le nuove professionalità qualificate, indispensabili per lo sviluppo del comparto della riqualificazione energetica in Sardegna e fornire, a tale mercato, competenze allineate con le tendenze europee e globali attuali.

I destinatari del progetto sono giovani sino ai 35 anni, NEET residenti o domiciliati in Sardegna, di cui almeno il 45% donne.

I percorsi di formazione si dividono in tre ambiti disciplinari e sono strutturati nei seguenti corsi:
1. Specialista dell’efficientamento energetico dei sistemi abitativi e industriali
2. Specialista in diagnosi energetica parametrico statistica e strumentale

Saranno realizzate 2 edizioni per ciascun corso, per un totale di 96 allievi (24 per corso) di cui il 45% donne.
3. Creazione di impresa: “Green Company” destinato a 20 allievi di cui il 45% donne.